Baobab Il Gigante Buono

Da sempre il rimedio naturale per l’igiene dell’orecchio. Candela per orecchi rimedio naturale. L’uso di una candela cilindrica di papiro, stoffa cerata, foglie di tabacco, o altro, vuota all’interno, accesa ed appoggiata al condotto auricolare è un antichissimo sistema naturale utilizzato per ritrovare il benessere dell’orecchio. La conoscenza di tale pratica è giunta in Europa in tempi remoti dall’Asia e dal Nord America. Gli indiani “Hopi”, popolo con grande esperienza di medicina naturale, hanno da sempre fatto uso di queste candele. Susanna Von-Tobar esperta di medicina naturale, in un suo manoscritto “medicina casalinga”, datato Francoforte 1656 descriveva un imbuto di stoffa cerata da accendere e da usare per problemi di orecchio.

La candela per orecchi Otofrei è un prodotto naturale, igienico, la sua lenta combustione svolge un’azione calorica che favorisce la mollificazione del cerume e facilita l’espulsione fisiologica del cerume in eccesso.

L’intero processo è piacevole e suscita un senso di leggerezza e benessere, possono essere eliminati residui d’acqua depositati nell’orecchio in seguito a bagni, docce, tuffi in acqua, ecc.

Anche chi lavora in ambienti polverosi o soffre di pressione auricolare dopo viaggi in aereo o soggiorni in montagna può trarne beneficio.

La durata di combustione della candela Otofrei varia da 6 a 8 minuti, una lenta combustione significa difficoltà da parte della candela di bruciare perchè l’orecchio è intasato da cerume o altro.

La lunghezza ottimale della candela Otofrei, dopo varie ricerche è stata calcolata di 20 centimetri con un diametro di circa 20 millimetri.

Con queste proporzioni si ottiene dopo l’accensione il giusto equilibrio per una regolare combustione.