.Magnesio Superiore Colloidale Plus

19,90€ PP

MAGNESIO SUPERIORE COLLOIDALE PLUS SPRAY 100 ML 1000 PPM

Dispositivo medico CE n. 909

Il magnesio è un minerale essenziale nei processi metabolici per quanto concerne la formazione del glucosio e alla sintesi proteica (di fatto controllando il livello di zucchero nel sangue, previene l’insorgere del diabete). Per il sistema nervoso è essenziale nel gestire la trasmissione degli stimoli nervosi ai muscoli e nella comunicazione tra neuroni e cellule muscolari (azione calmante naturale, intervenendo direttamente nella formazione della serotonina che allevia stati depressivi, d’ansia, d’irritazione e di stress). E’ inoltre essenziale nell’assimilazione di importanti vitamine (come ad esempio quelle del gruppo B, C ed E). A livello cardio-circolatorio gioca un ruolo essenziale nel gestire il battito cardiaco, prevenendo infarti controllando pressione arteriosa, come pure per la solubilità del calcio nelle urine (prevendo in tal modo la formazione di calcoli renali). Il magnesio nel nostro organismo risiede soprattutto a livello cellulare (nelle ossa per circa il 70% e nei muscoli per circa il 29%, di cui ne contribuisce la formazione) e solamente per l’1% a livello plasmatico. Per questo il magnesio previene l’osteoporosi e la comparsa di carie (fissando il calcio e il fosforo alle ossa e nei denti). Funge inoltre da riequilibratore del PH corporeo e da controllore degli acidi nello stomaco per una corretta digestione. Da ultimo ma non per questo meno importante il magnesio agisce sulla formazione della melatonina alleviando i disturbi che impediscono un normale sonno.

Il fabbisogno di magnesio per l’organismo umano è di circa 300 mg, più precisamente il fabbisogno è di 5-6 mg per kg dell’individuo. Normalmente attraverso il cibo si riesce ad assorbire circa 100 mg, per cui in letteratura si intende ottimale l’integrazione di 200mg giornalieri. Con circa 15 spruzzi di Magnesio Superiore Colloidale Plus otteniamo lo stesso apporto di magnesio (per dose giornaliera) dei più diffusi integratori in polvere, capsule o compresse, ma con una biodisponibilità del 98% (nessuna altra tipologia di prodotto per via orale puo’ infatti vantare queste percentuali di disponibilità: vedi grafico dati assimilazione magnesio tetraidrato condotto dall’Istituto superiore di igiene alimentare olandese nel 2015)

.modalità d’uso

Da 10 a 20 spruzzi al giorno a seconda della necessità, lasciando il prodotto in bocca per circa 30-45 secondi.

.come abbiamo realizzato il nostro MAGNESIO SUPERIORE COLLOIDALE PLUS?

Innanzitutto abbiamo caricato elettricamente l’acqua bidistillata con dell’argento colloidale a 5ppm (definito “innesco”, che proprio per il fatto di essere un elemento al di sotto delle 6ppm è possibile non indicarlo in inci): a questo punto essendo l’acqua divenuta “conduttrice” è stato possibile caricare il magnesio tetraidrato per renderlo colloidale.

.avvertenze

Possibili variazioni del colore del prodotto nel tempo sono del tutto naturali.
Conservare i recipienti ben chiusi e al riparo dalla luce.

.confezioni

Flacone in PET farmaceutico

.ingredienti

Acqua bidistillata, magnesio (magnesio tetraidrato) colloidale 1000 ppm

.focus scientifico

Studi recenti evidenziano l’influenza positiva del Magnesio sulla sintesi di testosterone nell’uomo, nelle infiammazioni metaboliche e in presenza di ROS Il magnesio (ma anche il selenio e lo zinco) interagisce con gli ormoni anabolici specialmente il testosterone e il fattore di crescita insulino-simile (IGF-1). Di qui l’ipotesi che questa interazione sia in grado di assicurare un rendimento fisico ottimale. La tesi riguardante un collegamento tra magnesio e testosterone è stata approfondita in studi sull’uomo dimostrando nei soggetti che avevano ricevuto un’integrazione di magnesio livelli più alti di testosterone. Inoltre livelli di magnesio e di testosterone sono bassi negli stati infiammatori e nelle condizioni di aumento dei ROS. All’invecchiamento sono parzialmente attribuiti difetti degli ormoni anabolici e stati infiammatori di grado moderato oltre a uno stato nutrizionale spesso inadeguato. Ulteriori studi amplieranno la conoscenza del magnesio circa l’aumento delle concentrazioni sieriche e dell’attività biologica del testosterone. (Maggio M. et al., Int J Endocrinol 2014).